Enti

>>
A chi rivolgersi: indirizzi e riferimenti

Consumatori

>>
Scopri l'area dedicata...

Dare Mandato o Delega

PIAVe default image

Dare mandato al CAA

Qualora un imprenditore agricolo intenda avvalersi di un Centro di Assistenza Agricola autorizzato e convenzionato per la gestione del Fascicolo Aziendale, è necessario, in base alla normativa vigente il conferimento di un apposito mandato esclusivo. Il modello di mandato, che deve essere rilasciato in forma scritta, sottoscritto dal rappresentante legale o titolare del soggetto mandante e corredato della fotocopia della carta di identità del firmatario, è reso disponibile dal CAA stesso presso le singole sedi operative; essendo un accordo tra privati, il testo può contenere clausole o accordi differenziati a seconda del CAA che lo propone, tuttavia per essere valido ai fini della convenzione deve contenere alcuni elementi minimi. Si ricorda che le prestazioni definite nel rapporto convenzionale tra CAA e AVEPA che, oltre alla gestione del fascicolo prevede altri adempimenti inerenti la gestione delle domande di alcuni settori, sono rese dal CAA a titolo gratuito ai propri mandanti. Il mandato dovrà abilitare espressamente il CAA al trattamento dei dati personali del soggetto mandante, esclusivamente per gli scopi previsti dal mandato.

Il mandato ha una validità di norma almeno annuale e scade alla fine dell'anno civile; esso, tuttavia, può comprendere una clausola che prevede il rinnovo tacito e automatico del rapporto di anno in anno, salvo revoca espressa da parte del produttore, che deve avvenire entro il 30 novembre. Nel caso di revoca del mandato che ha efficacia a partire dal 1° gennaio dell'anno successivo, il fascicolo viene richiesto immediatamente dal nuovo mandatario. In assenza di rilascio di nuovo mandato, il fascicolo viene trasferito allo Sportello Unico Agricolo competente per territorio a cura del precedente gestore.

Vai alla pagina del Portale dedicata ai CAA.

Le sedi dei CAA

Delegare la compilazione di domande

Se l'imprenditore intende affidare a un soggetto terzo diverso dal CAA mandatario la compilazione di istanze telematiche (es: UMA, PSR, aggiornamento schedario viticolo, ecc.) per proprio conto, dovrà delegarlo con una apposita dichiarazione scritta, specifica per ogni domanda e reperibile sul sito AVEPA alla Sezione "Settori di Intervento".

In funzione del tipo di domanda/istanza, il soggetto che riceve la delega deve essere accreditato presso i sistemi informativi di Regione del Veneto (es.: Direttiva Nitrati) o di AVEPA (es.: Programma di sviluppo rurale, UMA).

È stata utile questa pagina?

voto
media: 2
(7 voti )
Segnala un errore in questa pagina