Enti

>>
A chi rivolgersi: indirizzi e riferimenti

Consumatori

>>
Scopri l'area dedicata...

Agriturismo

PIAVe default image

Riferimenti normativi

Normativa e relativa modulistica 

Decreto n. 183 del 28 novembre 2018: "Approvazione della procedura e della modulistica per la presentazione delle istanze atte alla classificazione delle attività di agriturismo e adozione dell'immagine coordinata regionale"

Decreto n. 138 del 18 ottobre 2018 "Approvazione della procedura e della modulistica per la presentazione delle istanze atte alla classificazione delle attività di agriturismo"  (Sostituito dal Decreto n. 183 del 28 novembre 2018)

Delibera n.1423 del 02 ottobre 2018: "Disposizioni operative e procedurali per la classificazione delle attività di agriturismo e adozione dell'immagine coordinata regionale. Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario".

Delibera n. 610 del 05 maggio 2016 "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario. Testo unico e coordinato delle disposizioni operative e procedurali per lo svolgimento delle attività di agriturismo. Sostituzione Allegato B "Manuale operativo per l'agriturismo" alla Deliberazione n. 502 del 19/04/2016. Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e legge regionale 23 febbraio 2016, n. 7, articolo 7."  N.B. sostituisce ALLEGATO B della Delibera n.502 del 19 aprile 2016

Delibera n. 502 del 19 aprile 2016 "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario. Testo unico e coordinato delle disposizioni operative e procedurali per lo svolgimento delle attività di agriturismo. Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e legge regionale 23 febbraio 2016, n. 7, articolo 7."

Delibera n. 613 del 21 aprile 2015 "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario. Modificazioni ed integrazioni alla deliberazione 1483 del 5 agosto 2014. Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e legge regionale 24 dicembre 2013, n. 35"

Delibera n. 1483 del 5 agosto 2014 "Disposizioni operative e procedurali per lo svolgimento dell'attività di agriturismo"

Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario"

Tabella B Calcolo dei fabbisogni e delle provenienze delle materie prime per la preparazione di pasti e spuntini

L'attività agrituristica

Definizione
Per attività agrituristica s'intende esclusivamente l'attività di ospitalità e di somministrazione esercitata da imprenditori agricoli singoli o associati, anche in forma di società agricole di persone e di capitali, di cui all'articolo 2135 del codice civile, connessa e non prevalente rispetto a quella principale di coltivazione, selvicoltura e allevamento del bestiame.

Connessione
S'intende il legame che intercorre tra l'attività agricola e le attività turistiche disciplinate dalla legge e si realizza con l'utilizzo delle risorse aziendali e territoriali.

Prevalenza
Si realizza se il tempo di lavoro impiegato nell'attività agricola nel periodo di un anno è superiore a quello impiegato nelle attività turistiche connesse al settore primario.

Riconoscimento
Il soggetto del riconoscimento è l'impresa agricola.

Requisiti

  • Biennio di attività agricola.
  • Corso di formazione, di almeno cento ore, anche in forma modulare come stabilito dalla DGR n. 1205/2012 (tali corsi sono, di norma, organizzati dalle Associazioni di categoria degli agricoltori e comunque dagli organismi di formazione accreditati ai sensi della L.r. n. 19/2002).

Tali requisiti possono essere in capo, oltre al titolare e al legale rappresentante, alle seguenti figure:

a) partecipi nelle imprese familiari;

b) soci nelle società di persone;

c) amministratori e/o soci persone fisiche munite di apposita delega nelle società di capitali. 

Cosa è necessario fare per avviare un'attività agrituristica

  • Presentare, esclusivamente tramite PEC, domanda di riconoscimento dei requisiti e di approvazione del Piano Agrituristico Aziendale
  • Iscriversi all'Elenco degli Operatori Agrituristici mediante l'utilizzo dell'apposita procedura telematica di Regione del Veneto;
  • Presentare al Comune, in cui avrà sede l'attività agrituristica, modello SCIA (segnalazione certificata d'inizio attività).

Immobili
I fabbricati da destinare alle attività agrituristiche devono essere ubicati nel fondo su cui l'impresa esercita la propria attività agricola anche in corpi fondiari separati dal centro aziendale o in adiacenza al fondo stesso. Sono utilizzabili i fabbricati rurali o parte di essi non più necessari alle attività di coltivazione, selvicoltura, allevamento e connesse, nella disponibilità dell'azienda agricola alla data di presentazione della documentazione per il riconoscimento o per la variazione del piano agrituristico.

Attività agrituristiche
Le attività agrituristiche devono essere svolte nel fondo dell'azienda agricola.

Ospitalità in alloggi
Non superiore a trenta, in camere o in alloggi completi ed indipendenti, detti anche unità abitative o in una loro combinazione.

Ospitalità in spazi aperti (detti anche agricampeggi)
Per un numero massimo di trenta persone, in tende, roulotte o caravan, autocaravan o camper, maxicaravan, case mobili per la sosta e il soggiorno di turisti sprovvisti di propri mezzi mobili di pernottamento.

Somministrazione di pasti, bevande e spuntini
La percentuale minima - in termini di valore - di prodotto di provenienza aziendale che non può essere inferiore al 65%. A certe condizioni, tale percentuale può essere ridotta al 50%.

Piscine e centri benessere
Sono servizi accessori all'ospitalità e/o somministrazione e devono essere riservati unicamente agli ospiti e clienti dell'azienda agrituristica e devono necessariamente coesistere ed essere sinergici con le attività medesime.

Classificazione  e immagine coordinata
Con l'utilizzo dell'apposita procedura, la classificazione è obbligatoria per le attività di alloggio e/o in spazi aperti mentre, tutte le altre imprese devono esporre la "Targa di riconoscimento".

Classificazione Agriturismi

Procedure Operative per la classificazione degli agriturismi in Veneto:

1. Scaricare e compilare il seguente file EXCEL: Tabella per il calcolo della categoria di classificazione
Ai fini della classificazione dell'attività agrituristica, ai sensi della Legge Regionale n. 28 del 10 agosto 2012 e della DGR n. 1423 del 2 ottobre 2018, si rende disponibile questo strumento che si propone come supporto operativo alle imprese che esercitano attività di ospitalità. Tale strumento, inteso come foglio di calcolo compilabile, corrisponde all'Allegato B della DGR n. 1423 del  2 ottobre 2018 "Tabella per il calcolo della categoria di classificazione" e costituisce ausilio per  la determinazione della rispettiva categoria. Con l'inserimento di una sola X (il dispositivo riconosce la sola lettera X), in corrispondenza dei requisiti posseduti, in automatico, è attribuita la categoria (da 1 a 5 girasoli) come sintetizzato nel "Riepilogo punteggi attribuiti per sezione tematica".
In relazione alle attività esercitate e per le quali è necessario procedere alla classificazione, si ritiene utile porre l'attenzione al seguente file: esempi di tipologia di agriturismo e punteggi minimi per la classificazione.  

2. Scaricare e compilare il seguente file WORD: ALLEGATO C al Decreto del direttore della Direzione promozione economica e internazionalizzazione n. 183 del 28 novembre 2018.
N.B. Riportare nell'apposito riquadro il risultato emerso dalla "Tabella per il calcolo della categoria di classificazione".

3. Salvare i due elaborati in formato PDF

4. Inoltrare, entro il giorno 1 aprile 2019 (180 giorni dall'approvazione della DGR n. 1423/2018), a mezzo PEC, alla Provincia/Città Metropolitana ove ha sede l'azienda agrituristica:

  • la  "Tabella per il calcolo della categoria di classificazione" [in formato .pdf];
  • l'Allegato C: Domanda di utilizzo del Marchio agriturismo italia che identifica l'attività, con simbolo identificativo del turismo veneto e classificazione dell'azienda agrituristica. Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e ss.mm.ii  "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario" [in formato .pdf];
  • copia di un documento d'identità, in corso di validità.

Utilizzo del marchio AGRITURISMO ITALIA

Procedura operativa per l'utilizzo del Marchio agriturismo italia

Tale procedura, obbligatoria, è esclusivamente riservata alle imprese  Agrituristiche  che NON svolgono attività di ospitalità con Servizio di pernottamento.

1Scaricare e compilare il seguente file WORD in formato editabile: ALLEGATO D al Decreto del direttore della Direzione promozione economica e internazionalizzazione n. 183 del 28 novembre 2018. Domanda di utilizzo del Marchio agriturismo italia che identifica l'attività, con simbolo identificativo del turismo veneto. Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e ss.mm.ii "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario"

2Salvare l'elaborato in formato PDF

3. Inoltrare, entro il giorno 1 aprile 2019 (180 giorni dall'approvazione della DGR n. 1423/2018), a mezzo PEC, alla Provincia/Città Metropolitana ove ha sede l'azienda agrituristica. Allegare copia di un documento d'identità, in corso di validità.

 

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1423 del 02 ottobre 2018. Disposizioni operative e procedurali per la classificazione delle attività di agriturismo e adozione dell'immagine coordinata regionale. Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario. Articolo 19, comma 1 e articolo 20 della legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e ss.mm.ii.

Contatti

Soggetti coinvolti: compiti e funzioni 

REGIONE
Con delega dello Stato ha compiti di legiferare, di programmare, di coordinare e di promuovere le iniziative rivolte alle attività agrituristiche.

Regione del Veneto
Direzione Promozione economica e internazionalizzazione
U.O. Promozione 
Via Torino 110, 30172 Mestre - Venezia

Tel. 041 2795536-5493-5588 E mail: promointegrata@regione.veneto.it

COMUNI
Il Comune, ha la funzione di ricezione della SCIA (segnalazione certificata d'inizio attività) presentata dall'impresa.

ASSOCIAZIONI AGRITURISTICHE
Emanazione diretta delle Associazioni agricole, hanno il compito di assistenza, promozione e tutela dell'attività agrituristica esercitata dai loro associati. Tali Associazioni, per l'agriturismo, sono così denominate:

Agriturist • Agrivacanze • Terranostra • Turismo Verde 

È stata utile questa pagina?

voto
media: 3
(77 voti )
Segnala un errore in questa pagina